Il successo di Sabina, conquista critica e pubblico francese

0
359

Il suo documentario sta continuando a mietere “vittime”, e pian piano attira le attenzioni di tutto il mondo: “Draquila, L’Italia che trema”, l’ultima pellicola di Sabina Guzzanti che denuncia vergogne e movimenti illeciti nel nostro paese, pare dividere la stampa in Italia, ma in Francia non vi sono dubbi.
La regista punta il dito contro quando non é mai stato fatto dopo il terribile terremoto che ha colpito l’Aquila, tanto da aver anche pubblicato la lista Anemone, l’elenco di tutti i beneficiari degli interventi edili dell’imprenditore accusato di corruzione. E la stessa regista con un pizzico di malizia risponde alle critiche ricevute dal ministro Bondi dicendo: “Il ministro Bondi non è venuto ma non era stato invitato“.

A confermare quanto da lei detto é stato il direttore del 63° Festival del Cinema, Thierry Fremaux: “Troviamo davvero inconcepibile questo atteggiamento verso la libertà di espressione mentre riteniamo importante che tutti i Paesi combattano per essa“.
Il film ha ottenuto un grande successo a Cannes, ricevendo anche 3 minuti di applausi al termine della proiezione.

Alessandra Battistini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here