Il grande cinema scende in campo: i più bei film sul mondo del calcio

0
1136
fuga per la vittoria

Che il calcio sia uno degli sport più amati e conosciuti al mondo non è certo una notizia, ma ciò che persino molti cinefili non sanno è che pallone, scarpini e gol hanno ispirato molte grandi pellicole, raccontando storie frivole, ma anche impegnate, e, in qualche caso, trasformandosi in veri e propri cult.

La prossima estate, con il fischio d’inizio dei Mondiali di Russia 2018 – in programma dal 14 giugno al 15 luglio – il grande calcio tornerà nelle case di tutti noi, anche se già adesso, per gli appassionati, non mancano certo le occasioni di intrattenimento.

Mentre la stagione calcistica entra nel vivo, con un campionato di Serie A che torna ad essere combattutissimo e ricco di colpi di scena, i tifosi cercano giustamente spunti per vivere a tutto tondo la loro passione: ormai, tra meme, video virali, dichiarazioni a mezzo tweet, gruppi di discussione su Facebook e resoconti h24 delle vite professionali e private dei calciatori attraverso Instagram, immergersi a capofitto nel mondo del calcio è sempre più semplice.

Per molti tifosi la rete sta diventando anche il canale preferito per seguire i grandi match del campionato, scalzando quelle pay tv che a lungo hanno monopolizzato il settore. Basti pensare che oggi esistono piattaforme, come quella del bookmaker SNAI, che permettono di seguire in diretta streaming le partite della Serie A, della Serie B e della Lega Pro in maniera del tutto gratuita: basta registrarsi su SNAI.it, aprire un conto gioco e accedere alla sezione “Live” per consultare il calendario degli eventi disponibili. Si tratta di una piccola grande rivoluzione, che non solo ha fatto la gioia dei tifosi appassionati di betting sportivo, ma anche di quelli che amano l’idea di avere sempre il grande calcio a portata di mano: grazie alle apposite app sviluppate dal gestore, bastano uno smartphone o un tablet e una connessione internet per seguire le partite dal vivo, consultare statistiche e quote e tentare la sorte realizzando le proprie puntate.

In vista dei prossimi Mondiali di calcio, inoltre, l’offerta messa a punto dal gestore sarà, come da tradizione, molto ricca e variegata: c’è da scommetterci.

La sicurezza e la praticità dei coinvolgenti strumenti creati da SNAI sono perfetti per vivere tutte le emozioni del campionato da protagonisti. Per entrare davvero nello spirito di questa stagione calcistica, pronta a culminare con il prossimo Campionato mondiale, poi, non c’è niente di meglio di una bella full immersion nei più celebri titoli ambientati sul campo da gioco.

Continua a leggere per scoprire trama e retroscena delle più belle pellicole a sfondo calcistico.

L’allenatore nel pallone

Lino Banfi è l’indimenticabile allenatore pugliese Oronzo Canà in questa commedia – dai toni volutamente demenziali – del 1984, diretta dal regista Vincenzo Martino.

L’allenatore nel pallone, grazie alle sue gag esilaranti e ad una serie di battute semplicemente memorabili, è diventato una delle pietre miliari del cinema comico italiano degli anni ’80. Ad aver reso tanto amato questo film sono anche le numerose comparsate di grandi nomi del calcio nazionale e internazionale, che si prestarono interpretando il ruolo di se stessi nella pellicola. Tra gli altri, possiamo ricordare Aldo Biscardi, uno dei più importanti nomi del giornalismo sportivo italiano, e Nils Liedholm, il grande calciatore di origini svedesi a lungo protagonista del calcio tricolore, anche come allenatore sulle panchine del Milan e della Roma.

Il film racconta delle peripezie di Oronzo Canà, che dopo una vita trascorsa ad allenare piccole compagini attive a livello regionale, vede il suo sogno realizzarsi con l’offerta della panchina della Sportiva Longobarda, formazione neopromossa nella massima serie.

Dalla spassosa ricerca di giovani talenti con cui rinforzare le fila della squadra in Brasile al debutto in campionato, fino alle dinamiche che si creano all’interno dello spogliatoio: il film esplora passo passo un’intera stagione di campionato, garantendo risate a crepapelle dall’inizio alla fine.

Sognando Beckham

L’attrice indiana Parminder Nagra ed una giovanissima Keira Knightley interpretano le due amiche Jess e Jules, in questa pellicola del 2002, diretta da Gurinder Chadha, divenuto probabilmente il più famoso film dedicato al mondo del calcio femminile.

Apprezzato sin da subito dalla critica e campione d’incassi al box office, Sognando Beckham vanta anche un primato molto curioso: si tratta del primo film prodotto in Occidente rilasciato ufficialmente anche in un paese estremamente restio alla cultura straniera, come la Corea del Nord.

La giovane Jess ama giocare a calcio e sogna di diventare una grande campionessa, sulle orme del suo idolo, David Beckham. Da sempre frenata da una famiglia molto tradizionalista, che non vede affatto di buon occhio la carriera di calciatrice, Jess coglie al balzo la possibilità di entrare a far parte di una squadra femminile quando conosce Jules.

Tra le due si instaura un grande rapporto di amicizia, sia dentro che fuori dal campo, che tuttavia dovrà resistere a molte prove.

Tra gli aspetti più apprezzati di questa pellicola, spicca senza dubbio la coinvolgente rappresentazione del forte spirito di squadra che anima le ragazze.

Fuga per la vittoria

Uscito nelle sale nel 1982, Fuga per la vittoria rimane ancora oggi uno dei più celebri e dei più amati film a sfondo calcistico.

La pellicola, per la regia di John Houston, vede un cast molto particolare: a grandi nomi del cinema, tra cui Michael Caine e Sylvester Stallone, si affiancano importanti protagonisti del calcio internazionale, tra cui persino Pelé.

La storia è ambientata nel 1942, nel corso della Seconda Guerra Mondiale, e si ispira a fatti che sarebbero realmente avvenuti.

Durante una visita in un campo di prigionia, il maggiore dell’esercito tedesco Von Steiner, che prima della guerra giocava con la nazionale di calcio tedesca, riconosce tra i detenuti un ex collega inglese. Il maggiore decide così di organizzare una partita tra alcuni soldati dell’aviazione tedesca e un gruppo di prigionieri alleati. Se in un primo momento i detenuti si dimostrano contrari all’idea, rapidamente intuiscono che il match può rappresentare la loro occasione per tentare la fuga.

In un finale davvero emozionante, la partita tra alleati e tedeschi assume un significato ben diverso rispetto a quello di un semplice diversivo, trasformandosi in uno scontro ideologico ancor prima che sportivo.

Ironia della sorte, la nazionale più quotata per la vittoria dei Mondiali di Russia 2018, stando a quanto riportato dal bookmaker SNAI, sarebbe al momento proprio quella tedesca, forte dalla vittoria dell’edizione brasiliana del 2014 e semifinalista negli Europei del 2016.

Per scandire i mesi che mancano al vero grande appuntamento calcistico della stagione, il prossimo Campionato mondiale, non resta che armarsi di popcorn e computer: tra match di campionato e film in streaming, ingannare l’attesa non sarà certo un problema.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here