E’ morto Robert Loggia, il Frank Lopez di Scarface

0
492
Robert Loggia

Si è spento ieri all’età di 85 anni nella sua villa a Los Angeles la star di Hollywood Robert Loggia. Di origini italiane, il padre era siciliano mentre la madre era calabrese, Robert Loggia da 5 anni combatteva contro una grave forma di Alzheimer. Noto per essere Frank Lopez in Scarface, la star americana ha interpretato oltre 50 film.

Nato a Staten Island e dopo aver studiato giornalismo all’Università del Missouri e aver prestato servizio militare nell’United States Army, Robert Loggia inizia la sua carriera di attore in alcune serie tv (Malcolm, Colombo,Starsky & Hutch, Magnum P.I. e Charlie’s Angels) per approdare solo in un secondo momento sul grande schermo. Dopo aver interpretato molti ruoli secondari, il primo successo arriva con “Ufficiale e gentiluomo” film del 1982 dove interpreta il padre alcolizzato di Richard Gere.

L’anno dopo Brian De Palma  lo chiama per interpretare il boss della droga Frank Lopez a fianco di Al Pacino in “Scarface”. Nello stesso anno recita anche ne “L’onore dei Prizzi” accanto a Jack Nicholson. Ma il ruolo che forse verrà più ricordato dai cinefili è quello di proprietario della fabbrica di giocattoli in cui approda l’adulto-bambino Tom Hanks in Big del 1988, con la famosa scena in cui ballano sulla gigantesca tastiera del negozio FAO Schwarz.

Prima che la malattia lo colpisse negli ultimi anni recita in alcune serie tv come Detective Monk, Men of a Certain Age e i Soprano, dove ha interpretato il ruolo del mafioso Feech La Manna. Robert Loggia ha ricevuto anche una nomination all’Oscar come miglior attore non protagonista per il film “Doppio taglio” in cui interpretava il ruolo di un detective privato.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here