Sandra Bullock parla di “Molto forte, incredibilmente vicino” con LaStampa

0
100

Prima di essere scelto come soggetto per un film di Hollywood, “Molto forte, incredibilmente vicino” è nato come romanzo, scritto da Jonathan Safran Foer e uscito nel 2005.
La storia racconta per la primissima volta quanto accaduto in quel terribile 11 settembre del 2001, giornata che, in seguito al doppio attentato alle Torri Gemelle, avrebbe cambiato per sempre la storia degli Stati Uniti e del mondo intero.
Il tragico evento viene raccontato dagli occhi di un bambino di 11 anni, il quale perde il padre proprio durante l’attentato; dopo la perdita e il conseguente grande vuoto, il bambino cerca di elaborate vere e proprie cacce al tesoro che lo porteranno, grazie ad una chiave trovata nell’armadio del padre, ad affrontare le sue paure e questo grande dolore.

Il film, diretto da Stephen Daldry si affida su Tom Hanks, Sandra Bullock e il debuttante Thomas Horn.
La stessa Bullock ha rilasciato un’intervista a La Stampa per poter raccontare e rivivere il suo 11 settembre: “Ero in una casa dove mi trovavo le Torri Gemelle di fronte e ho visto con i miei occhi i corpi di quelli che si buttavano giù. È stato un giorno che ancora adesso, a dieci anni di distanza, non posso dimenticare. Ma ricordo anche delle cose positive e commoventi: è stato un giorno in cui molti di noi hanno dato amore e conforto a perfetti sconosciuti. Ci ripenso e continuo a sperare che nel nostro mondo la gentilezza e la speranza prevalgano sulla crudeltà”.
E parlando della sua esperienza con un grande attore come Hanks rivela: “Adoro Tom, ha reso il mio lavoro più facile”.
La pellicola arriverà in Italia il 17 febbraio 2012.

Alessandra Battistini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here