Emanuele Crialese parla dell’Oscar e del suo sogno americano

0
322

Inizia a vivere questa esperienza con modestia, ma non nasconde di sognare molto quando si tratta della possibile nomination agli Oscar 2012. Emanuele Crialese e il suo film “Terraferma” hanno superato la prima selezione che porta direttamente a sognare un posto nella cinquina candidata al premio Oscar come “miglior film straniero”. Sono ormai 5 anni che un film italiano non raggiunge la fase finale nella selezione presentata dagli Academy Awards.
Crialese, parlando di questa nuova esperienza, rivela: “La candidatura agli Oscar? Certo che ci spero…La speranza di essere prescelto è forte, sarebbe meraviglioso”.

Nei prossimi mesi il film continuerà a girare nei Festival più importanti, dal Rio Cine Festival e al London Film Festival. Come mai tutta questa attenzione del pubblico internazionale verso questo progetto italiano? “In Italia ma soprattutto all’estero Terraferma sta mostrando il suo potenziale un poco alla volta. La Mostra di Venezia è stato il primo passo, poi è arrivato il festival di Toronto, ora c’è il Premio Pasinetti e presto ci saranno altri festival, con nuovi compratori. Questo film è. del resto, un oggetto un po’ misterioso, ha un tema forte e sociale, all’inizio confonde ma poi commuove”.
Ma il regista italiano non ha alcun dubbio, la mossa vincente e’ il tema scelto e trattato nel suo ultimo lavoro, ovvero l’immigrazione: “Credo sia l’argomento del secolo, sono ossessionato dal viaggio perché ha a che fare con la conoscenza e l’evoluzione. Preparando Terraferma mi sono chiesto: ‘Perché a una parte del mondo è preclusa questa conoscenza?’. Non credo che il mio film sia il migliore, si tratta della scelta di una commissione che ha valutato anche la fruibilità del prodotto nel territorio americano. Agli americani piace molto come noi affrontiamo il tema dell’immigrazione e poi il mio è un lavoro che segue una certa semplicità narrativa”.

Alessandra Battistini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here