Venezia 2011 – Premiazione speciale per “l’italiano vero” Al Pacino

0
336

Parla italiano, o meglio siciliano e si diverte a scherzare con la traduttrice a suon di “Traduci questo“: è stato premiato ieri sera uno degli attori più apprezzati a livello mondiale.
Al Pacino, splendido 71enne, ha ricevuto il premio alla carriera, il Jaeger-LeCoultre Glory to the Filmmaker Award dalle mani dell’attrice Jessica Chastain, protagonista del suo film “Wilde Salome”, il fuori concorso alla Mostra del Cinema di Venezia.
Elegante e pieno di vita, l’attore ha esordito dicendo: “Sono un attore, quando sono su un palco e’ difficile farmi andare via”.

Ricordando la sua lunghissima e fortunata carriera l’attore ha poi spiegato: “Prima ero solo attore, da 25 anni invece sono innamorato anche dell’arte di fare film. In questi anni ho fatto vari ‘esperimenti’, che in genere tengo per me, ma qualcuno mi sfugge e arriva al pubblico, come Looking for Richard e Wilde Salome. E’ un film molto personale a cui ho lavorato, con delle pause, per cinque anni”.
“Ho cominciato a filmare le cose che mi piacevano, soprattutto la mia attività teatrale: il lavoro di regista l’ho cominciato così. E solo a questo punto mi sono innamorato del cinema. Quando ho capito davvero la sua magia, per me è cambiato tutto. Ma come regista sono e resto un dilettante. E infatti ho cinque-sei film che ho già girato, preferisco tenerli nascosti…Magari in futuro potrei farne uno su ‘Sei personaggi in cerca d’autore’, una mia rilettura del mondo di Pirandello…“.
E’ stato accolto come un vero re, abbracciato (simbolicamente) dal calore del pubblico italiano, il suo pubblico. Del resto è stato lo stesso Al a dichiarare “Sono italiano per la miseria!”.

Alessandra Battistini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here