Muore Dino De Laurentiis, punto fermo del cinema italiano

0
56

A 91 anni Dino De Laurentiis ha perso la sua battaglia, dovendosi arrendere inevitabilmente davanti alla morte naturale; se ne va così un tassello morto importante della storia del cinema italiano, un produttore che tra le altre cose ha avuto modo di vincere anche due premi Oscar, uno per “La strada” e l’altro per “Le notti di Cabiria”.
La sua vita é iniziata da Torre Annunziata, ma la sua strada lo ha portato ad Hollywood; la sua carriera ha iniziato a vedere la luce nel 1941, anche se é stato solo 9 anni dopo che ha preso il via un decennio davvero fortunato per lui.

Arrivano “Miseria e Nobiltà”, “Guardie e ladri”, “Totò a colori”, “La strada”, “La grande guerra” prima di sbarcare proprio ad Hollywood dove ha riconosciuto alcuni veri capolavori che ha deciso di produrre: prima “Serpico” con Al Pacino, poi “I tre giorni del Condor” di Pollack e nel 2001 arrivò il turno del tanto criticato “Hannibal”, che nonostante le recensioni non troppo brillanti ottenne un buon successo ai botteghini.
Sul fronte privato é stato sposato con l’attrice Silvana Mangano, che morì nel 1989.
E visto il suo grande amore per Hollywood, Dino ha voluto lasciarci proprio dalla città degli angeli, del cinema, della sua passione…Los Angeles.
Addio ad un vero eroe del nostro cinema.

Alessandra Battistini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here