Venezia 2011 – Assegnato il Leone d’oro a “Faust”

1
308

Per il miglior film presentato in concorso al 68° Festival del Cinema di Venezia non vi sono state grandi sorprese: tutti si attendevano una vittoria di “Faust”, e così è stato.
La pellicola russa diretta da Alexander Sokurov ha conquistato il Leone d’oro; il Leone d’Argento è nella mani del miglior regista, ovvero il cinese Shangjun Cai per il film “Ren Shan Ren Hai”.
La coppa Volpi è stata assegnata a Michael Fassbender, protagonista di “Shame”, e all’attrice Deanie Yip, protagonista di “Tao jie (A Simple Life)”.

Grande nota di orgoglio, anche se l’unica, per il cinema italiano, è il premio speciale della giuria che ha voluto premiare “Terraferma” di Emanuele Crialese.
Peccato per gli altri italiani in gara, che purtroppo hanno dovuto lasciare l’evento senza alcun riconoscimento.
Ma è inspiegabile come i film che più sono stati amati dal pubblico e dalla critica siano poi finiti per essere “dimenticati” dai giurati: pellicole come “Le Idi di marzo” di George Clooney, “Killer Joe” di William Friedkin e “Carnage” di Roman Polanski.

Proprio per quest’ultimo si parla di un vero e proprio caso: secondo le voci più crudeli, ad impedire che Polanski ottenesse qualsiasi tipo di riconoscimento sarebbe stato lo stesso presidente di giuria Darren Aronofsky. In quanto americano Aronofsky, vista la lunga e problematica vicenda giudiziaria che vedono Polanski protagonista negli States (dove esiste un mandato di cattura ai suoi danni dal 1978), avrebbe più o meno volontariamente lasciato fuori dalla vera competizione il suo film.
Polemiche a parte, sembra davvero che abbia vinto il migliore! E degna di nota è la scelta della giuria e del suo presidente.

Alessandra Battistini

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here