Caos al Festival di Roma: il cinema in protesta fuori dall’Auditorium

0
67

Ieri, 28 ottobre, il Festival del Cinema di Roma ha vissuto la sua giornata inaugurale. Non è stato tutto rose e fiori, però. giorni fa, durante un’assemblea delle associazioni a tutela dei lavoratori nel mondo del cinema, aveva proposto di dare vita ad una manifestazione per bloccare il red carpet della kermesse capitolina. Ebbene circa 800 persone, facenti parte del movimento Tutti A Casa, hanno letteralmente fatto irruzione sul tappeto rosso del Festival di Roma 2010. lo scopo, secondo quanto annunciato anche giorni fa dagli organizzatori, è stato quello di protestare contro i tagli del governo nel settore dello spettacolo. Sul tavolo c’è anche il mancato rinnovamento di alcune agevolazioni fiscali per il settore cinematografico. I manifestanti hanno tentato di bloccare la passerella sul red carpet del film d’apertura, Last Night, film del regista Massy Tadjedin con Keira Kinghtley, Eva Mendes, Sam Worthington e Guillaume Canet. Numerosi e variopinti gli striscioni presenti alla manifestazione: “Noi non siamo il Grande Fratello”, “Bondi a casa” (il ministro dei Beni culturali è accusato di essere il primo a non supportare il cinema italiano) oppure “nei titoli di coda c’è gente che lavora”. Attenzione, però. non pensate che tra coloro che stavano manifestando ieri al di fuori dell’Auditorium Parco della Musica di Roma ci fossero solamente facce sconosciute. A dare manforte al grido di protesta c’erano Ettore Scola, Kim Rossi Stuart, Paolo Sorrentino, Isabella Ferrari, Francesca e Cristina Comencini e Stefano Rulli. Il presidente della giuria del Festival di Roma 2010, Sergio Castellitto, terrà un discorso e ha voluto condividere con in manifestanti alcuni importanti momenti della protesta. Il risultato (almeno per ora, in attesa di riscontri istituzionali) è stato che Keira Knightley e Eva Mendes, a Roma per la proiezione di Last Night, hanno preferito non passare sul tappeto rosso ufficiale. Scortate dalle guardie del corpo, hanno guadagnato l’entrata dal backstage.

Marco Pesino

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here