“Arnold” non trova la pace: il manager accusa l’ex moglie

0
58

Purtroppo nonostante continuino a trascorrere i giorni, pare che non vi sia pace per il compianto attore Gary Coleman, il piccolo “Arnold” della televisione. Ora a parlare é il manager dell’attore, tale Dion Mial, che se la prende con la moglie, Shannon Price, colpevole secondo lui di aver venduto le ultime foto prima della morte dell’attore ad un famoso magazine, “Globe” per 10mila di dollari.
“Sono convinto che ci sia qualcosa di poco chiaro. Sono convinto che dietro ci fosse un’intenzione criminale”, spiega l’uomo dicendosi più che convinto che dietro la morte dell’attore non vi sia solo un’incidente.

Ovviamente a scattare la foto é stata la donna, accusata di volersi arricchirsi a tutti i costi, anche mostrando una foto che avrebbe distrutto per sempre la vita privata e la privacy del defunto: “L’immagine scattata da Shannon in ospedale è molto peggio di ciò che la gente può vedere”.
La domanda che Mial si pone é la seguente: come mai la donna ha avuto tanta fretta di staccare la spina ai macchinari che tenevano in vita l’attore?
Vi chiediamo scusa, ma noi ci dissociamo da quanto fatto dalla donna e dal magazine Globe, non ce la sentiamo quindi di mostrarvi la foto dell’uomo sul letto di morte.
Questo uomo necessita di trovare la pace e di poter essere lasciato finalmente libero!

Alessandra Battistini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here