A 45 anni Sandra conquista il primo Oscar

0
55

Si sapeva, o meglio alcuni lo speravano, ma sembrava comunque una vittoria già scritta e per questo non meno meritata. L’americana (con origini tedesche!) Sandra Bullock ha conquistato “la statuetta”, il premio più prestigioso che un attore possa vincere.
Commossa e provata, l’attrice ha voluto dedicare la sua vittoria alla madre, senza però dimenticare, con un pizzico di ironia e malizia, i suoi fan più fedeli negli anni: “Ringrazio tutti i fan che mi hanno supportato quando non ero di moda”.

[ad]

Sono stati tanti gli anni in cui Sandra é stata una di quelle attrici non troppo apprezzate, nonostante la sua innata vena comica, era considerata un bambolina e tutto ciò che le veniva offerto erano ruoli che rispecchiavano questa sua “immagine”.
Ma ieri sera é iniziata la sua vera svolta, quando é riuscita a trionfare battendo la divina Meryl Streep, unica donna e persona capace di totalizzare 16 nomination in carriera.
Paradossalmente anche ieri le é successo qualcosa di divertente e particolare, perché poco prima di approdare alla cerimonia più prestigiosa d’America e del mondo, la Bullock era stata votata come la vincitrice del “Razzie Award” come peggior interprete femminile per la commedia romantica “All about Steve”.
Ma in meno di 24 ore é arrivata la sua conquista più bella per la sua interpretazione in “The Blinde side”; non una bellissima figura, ma non per lei che merita stima e rispetto, ma per coloro che le hanno consegnato il premio della peggiore. In fondo, ora…state parlando con una diva da Oscar.

Alessandra Battistini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here