Ted: l’orsetto di Seth McFarlane vince ancora il weekend al cinema

0
88

ted_seth_mcfarlaneTed è ormai senz’altro il vincitore di questo ultimo scorcio di anno, avendo sbancato il botteghino per la seconda settimana consecutiva, sia in Italia che in USA, anche dopo la concorrenza di altri titoli molto pubblicizzati come ParaNorman, L’Era Glaciale 4, e I Gladiatori Di Roma 3D.

Ted narra l’irriverente vicenda di John Bennet che, da bambino, esprime il desiderio che Ted, il suo orsetto di peluche, prenda vita per diventare suo amico, il suo unico amico data l’infanzia introversa del ragazzino. Dopo trent’anni, John convive ancora con il suo desiderio realizzato: Ted è ancora il suo migliore amico, e come veri coinquilini vivono la loro vita da single divisa tra alcol e stravizi.

John tuttavia ha una relazione sentimentale stabile che mal si sposa invece con l’indole di Ted, un erotomane della peggior specie che vorrebbe John come spalla costante. John dovrà scegliere tra la relazione con la sua fidanzata, e quindi di fatto crescere, o rimanere bambino al fianco del suo orsetto Ted.

Prodotto da Seth McFarlane, il creatore dei Griffin ed American Dad, si riconosce in pieno il suo sguardo irriverente che non conosce limitazioni, prendendo in giro in maniera pungente ed anche grottesca le categorie razziali o drammi come l’11 Settembre, concentrando su Ted il catalizzatore di ogni critica alla famiglia tradizionale, come di fatto avviene nelle serie animate dei Griffin ed American Dad.

Dal punto di vista della trama, il film è piuttosto scontato, presentando la classica situazione di due amiconi che si cacciano in guai più o meno surreali, considerando che uno dei due non è nemmeno un essere umano. La valutazione del pubblico che ha già visto “Ted” è tiepida.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here